Home » , , , , » Guardaroba: istruzioni per l'uso!

Guardaroba: istruzioni per l'uso!

Written By Pamela Matzuzzi on sabato 12 gennaio 2013 | 20:23




Care amiche,
oggi vorrei parlare con voi di un aspetto "comportamentale" molto comune tra noi amanti dello shopping e che, soprattutto in periodi di regali e di saldi, è difficile da gestire. Sto parlando dell'accumulo. Che accumulo? Oh, ma di qualsiasi cosa, vestiti, scarpe, sciarpe, accessori, trucchi... ma non solo, anche libri, gingilli e chi più ne ha, più ne metta: tutto! Ovviamente il problema dell'accumulo è strettamente legato a quello dell'ordine dei nostri armadi. Sono anni che combatto per avere un armadio ordinato, questo Natale mi sono anche fatta regalare il libro di Carla Gozzi Guardaroba perfetto (e su ciò avrei una piccola polemica: ma non sembra anche a voi che quello che Carla regala alle "concorrenti" sia decisamente più "grosso"? Mah!) per avere un'ispirazione.
Sebbene la crisi abbia messo a dura prova i nostri bilanci ed i soldini a nostra disposizione siano sempre meno, spesso siamo portate a fare acquisti non ragionati. "Costa solo 5€, che vuoi che sia?" ed è così che 5€ qua, 5€ là, senza spendere un capitale, ci riempiamo le mani di buste contenenti cose che non ci servono ma ci danno quella piccola scarica di adrenalina che ci aiuta ad affrontare con un piglio diverso la giornata.
Mi sono posta il problema dell'accumulo di cose che non mi servono guardando il mio armadio. È colmo di vestiti, un vero disastro! Più provo a trovare un modo per dargli ordine, meno ne vengo a capo. Sono un'amante sfegatata della moda e non posso certo dire di non usare i vestiti contenuti nel mio armadio, assolutamente: li uso tutti (o quasi)! Idem per quel che riguarda le scarpe.
Se siete delle tipe modaiole in teoria non dovreste avere questo genere di problemi in quanto di stagione in stagione si presume rinnoviate il vostro guardaroba seguendo le direttive del momento. Ma se siete come me che aderite più ad uno stile che ad una moda passeggera la cosa si fa un po' più complessa.
Come venirne a capo? Vi anticipo già che io, personalmente, non ho ancora trovato una soluzione stabile e definitiva. Posso solo dirvi come sto ovviando al problema in maniera più che soddisfacente. Ovviamente parte del problema risiede anche nel vostro ordine mentale... ed io sono molto disordinata, dentro e fuori! ^.^

- PRIMA FASE: L'ORGANIZZAZIONE PREVENTIVA - 
Andate in un negozio di cose per la casa ed acquistate contenitori e scatole, tanti! Vi serviranno per riporre gli oggetti più impensati: cinture, foulard... Ovviamente prima pensate un po' a quali sono le cose che abbondano nel vostro guardaroba e comprate i contenitori di conseguenza. Io ad esempio uso tantissimi foulard e sciarpine ed il cassetto nel quale li ripongo è sempre stato un disastro perché, anche se lo sistemo, dopo 2 giorni che ci metto mano sono punto e a capo.



- SECONDA FASE: LA CERNITA -
La prima cosa da fare in questa fase è scegliere un giorno in cui non avete impegni di nessun tipo e svuotare il vostro guardaroba sul letto, interamente. In questo modo non si rischia di dimenticare quei vestiti che magari si trovano in un angolino e non mettete mai perché li avete scordati... e magari hanno ancora il cartellino. In questo modo avrete una vera panoramica di ciò che contiene il vostro guardaroba. A questo punto dovete cercare di essere oneste con voi stesse e passando in rassegna i vostri abiti, scegliere quelli da dare via. Io faccio questo lavoro all'inizio di ogni stagione e come criterio di scelta ho stabilito di dare via tutti quegli abiti che l'anno precedente, in quella stessa stagione, non ho indossato nemmeno una volta (o una soltanto). Se non li ho indossati l'anno precedente è molto improbabile che li indosserò quest'anno, evidentemente non mi piacciono più o ne posseggo altri che mi piacciono di più: via! Per me questa fase è sempre relativamente veloce in quanto, per mia fortuna, non sono attaccata ai vestiti (cosa che invece è mia madre ahahah), raramente ho con i miei abiti un rapporto sentimentale e ciò mi permette di essere abbastanza obiettiva e di darli via con notevole tranquillità. Per questo dicevo che io utilizzo tutto ciò che è contenuto nel mio armadio. Mi rendo conto però che non tutte riescono con tanta facilità, quindi magari, se siete tra quelle formichine che tendono a voler conservare tutto, fatevi aiutare da un'amica di cui vi fidate in questa fase e, come già detto, cercate di essere obiettive!

- TERZA FASE: LE OCCASIONI D'USO - 
A questo punto dividete gli abiti per occasioni d'uso. Lo so, questa frase l'avrete sentita pronunciare mille volte da Carla Gozzi in Guardaroba perfetto e avrete pensato fosse una cosa idiota e complicata da fare. Io per prima ritengo complesso ripensare il guardaroba in termini di occasioni d'uso, in fondo mi sembra di usare i miei vestiti senza grosse distinzioni d'occasione. In realtà mi sono resa conto di aver già fatto involontariamente qualcosa del genere: ho sempre distinto i vestiti sportivi che utilizzavo per andare in palestra, da quelli everyday ed infine da quelli da sera e da cerimonia. Se è vero che esistono look adatti ad ogni situazione è altrettanto vero che la maggior parte di noi non ha nel suo guardaroba un capo apposito, per dirne una, "per andare a fare shopping", ma piuttosto una mole di vestiti che adatta in base all'occasione. Per questa ragione io ritengo sia molto più comodo suddividere il nostro guardaroba in occasioni d'uso più "ampie" come appunto sport, lavoro (se si ha un lavoro che richieda una mise particolare come ad esempio un tailleur), cerimonia, discoteca etc.

- QUARTA FASE: ORGANIZZAZIONE -
A questo punto recuperate le scatole ed i contenitori che avete acquistato ed organizzate cinture, foulard, guanti, bijoux etc nei contenitori e le borse di un'altra stagione, le sciarpe e tutto ciò che è voluminoso nelle scatole.



INFINE...
Una strategia che mi sento di consigliarvi per evitare di fare acquisti confusionari e comprare cose che magari vi piacciono ma, prese dell'entusiasmo, non pensate che non avete niente con le quali abbinarle per colore o per stile è quello di stabilire innanzitutto una gamma di colori che vi donano particolarmente e restringere i vostri acquisti a quelle tonalità. Eviterete in questo modo di trovare nel vostro armadio pezzi con ancora il cartellino solo perché magari non avete niente con le quali abbinarle.

Spero di esservi stata d'aiuto in qualche modo e se avete qualche altra idea da suggerire sarei felice di leggerla!
A presto,
Pam

SHARE

About Pamela Matzuzzi

9 commenti :

  1. Anche io ho i tuoi stessi scomparti ^.^ Sono troppo carini e utili!! In questi giorni sto sistemando le scarpe, ce ne sono parecchie che non mi piacciono più e che non uso :(

    RispondiElimina
  2. vero!! sono un miracoli quei scomparti! anch'io pian piano li sto acquistando.. c'è già + ordine :D

    RispondiElimina
  3. Brava!!! quando ti va passi da me??? ho bisogno dello stesso ordine nel mio armadiooo....non trovo mai cio che voglio!!! prendo al volo i tuoi consigli!!!

    RispondiElimina
  4. Brava, il mio armadio invece è l'opposto! :)

    RispondiElimina
  5. Ottimi consigli Pam! Io sono un tipo molto ordinato quindi avendo sempre tutto in ordine...raramente ho l'armadio in disordine! Per me è più comodo dividere i capi per cromia e come te sono abile nella scelta di tenere o meno un capo utilizzando il tuo stesso criterio di giudizio! Per quanto riguarda la fine del post, quella in cui parli di acquistare solo cose abbinabili con quello che abbiamo...ehm..ci sto lavorando! E' una cosa che ho iniziato a fare solo quest'anno e funziona! :D

    RispondiElimina
  6. Ciao Pam
    post divertente ed utile. Io personalmente divido il mio armadio di cromia come Ele, ed è un antidepressivi potentissimo, adoro i colori e quindi mi piace vederli...solitamente li metto in ordine come l'arcobaleno. Sì nel mio armadio trovi veramente tutte le tonalità, tranne i marroni che odio.
    Dovrò cercare i tuoi stessi scomparti per il mio intimo è in cassetto che resta più incasinato. Baci buona domenica e ti seguo baci Alex

    RispondiElimina
  7. Io sono la tipica ragazza che non butta niente!:-) Tutto è sempre utile e può esser portato sempre a meno chè non si rovinino o siano ormai immettibili per via della taglia!:-) Ogni cambio stagione butto due o tre capi non di più! Per quanto riguarda l'occasione d'uso io l'ho sempre fatto a dire il vero! :-) Io divido semplicemente in tre categorie: giorno/lavoro, pomeriggio in compagnia e sera! :-)

    RispondiElimina
  8. il problema è che dura poco l'ordine nel mio armadio.....cara seguo il tuo blog...ti aspetto
    xoxo mini nuni

    RispondiElimina
  9. bellissimo post e davvero utile! Io sono stra-confusionaria e non a caso ho preso l'ebook di Carla "guardaroba perfetto" proprio per organizzare al meglio il mio...il metodo funziona alla grande, devo perfezionarlo un pò, ma va già molto meglio ^_^

    RispondiElimina